La Pagina di Alberto Alvoni - Persicetana Podistica

Vai ai contenuti

Album dei ricordi

Persicetana Podistica
Pubblicato da in Podismo · 29 Febbraio 2020
Quando  sarà finito questo clima davvero surreale (Cassandra Crossing ?)  qualcuno ci dovrà spiegare perché si è passati nel breve volgere di  poche ore dal virus inesistente (almeno in Italia) al virus ubiquitario  (soprattutto in Italia e massimamente dalle nostre parti).
Certo  è che anche il nostro mondo podistico ne esce squassato, sicchè al  momento non resta che allenarsi in piccoli gruppi ovvero limitarsi a  sfogliare l’album dei ricordi. Per fortuna noi ricordi ne abbiamo di  recentissimi, perché la Settima Camminata della Corte di Re Bertoldo è  andata in scena appena una settimana fa (e sembra un secolo) riscuotendo  un successo notevole, se solo si pensa che circa 450 persone hanno  inondato il centro storico di Persiceto, quasi tutte in maschera,  spensierate ed allegre, come tutti vorremmo ritornare ad essere il prima  possibile.
Coriandoli,  stelle filanti, costumi ricercatissimi e un superlativo Speaker (Sergio  Vanelli) a scandire i tempi della manifestazione.
Organizzazione  agli incroci gestita come un orologio svizzero da Arturo Bellettati,  grande contributo delle Signore della Podistica affinchè i ristori  fossero ricchi ed perfettamente igienizzati, Ordinanza Bonaccini  scrupolosamente osservata ancor prima che venisse emanata …
Questa è la Podistica Persicetana, sempre con l’occhio avanti, prefigurando e prevenendo gli eventi, anche quelli più ostici.
E  sono certo che il Presidente Daniele Tarozzi ha già in mente qualcosa  per superare di corsa questo stop forzato di moltissime manifestazioni.
Ma  per tornare alla camminata di sabato scorso, che non ha certo sofferto  la crisi del settimo anno, occorre sottolineare l’originalità delle  maschere premiate: Prosciutto San Daniele (miglior maschera maschile),  le Geishe (miglior maschera femminile, sebbene fossero in tre) e il  favoloso gruppo delle Libellule (miglior mascherata di gruppo).
Un bel successo, non c’è dire, evidenziato anche dai media che ci hanno riservato uno spazio significativo (Modenacorre).



Torna ai contenuti